Sulle labbra


L’ultima poesia che ho scritto sta partecipando ad un contest poetico sul tema della violenza alle donne.

Ieri sera mi sono messa a giocare e…

buona visione!

Ps: ora che ci sono i risultati ufficiali del contest, mi farebbe piacere che anche i miei contatti possano usufruire delle bellezza della poesia in esso contenuta, a partire dalle vincitrici.

Tramite il blog della carissima amica Elisabetta Barbara De Sanctis, troverete il link per dare uno sguardo al contest per intero! Buona lettura!

https://velodidonna.wordpress.com/2015/11/25/no-alla-violenza-sulle-donne-e-contest-di-poesia-riflesso-di-donna/

…e sulla curva della schiena lo ebbi
di un amore rubato
al tempo, al nostro.
spazio che rimane ora
minuscolo
oltre, tra noi ed il destino

le mie labbra hanno accolto
violenza che accarezza
hanno dato me
e mi hanno reso
ed ora un punto bianco rimane
al centro del foglio

è violenza questa mancanza che m’impone!

come violenza è restare piccoli
dopo questo punto
ed impennarsi maiuscoli appena dopo la pausa
schiocco di carne con carne
e dopo la stretta di dolore
Bacio

finquando un filo di sole apre gli occhi
la mancanza a giocare il suo lamento ritorna
sul mio labbro gonfio

Amore, non amare del mio stesso errore.
un amore malato rimane specchio ed illusione
e se il mattino è un seno che nutre
prenderai altro latte
che non sarà questo mio,
di dolore

b.l.

Annunci